LilySlim Weight loss tickers

LilySlim Weight loss tickers

sabato 22 giugno 2013

Mente sazia, stomaco vuoto

Un biscotto. Mezzo piattino di pasta. Tanti caffè. Sono in un vortice, ansia, preoccupazione, fastidio, nervoso, esaltazione, adrenalina.. Non riesco più a sostenere tutte queste emozioni, tornano i segni rossi e gli attacchi di panico ma sono curiosa di sbirciare il futuro. Cosa succederà? Sarà vero che quando si chiude una porta si apre un portone? Una volta lessi che il dolore è una scala che va dallo zero al dieci, che per quanto vorremmo riuscire a cambiare le cose, il nono scalino non sarà mai sufficiente, serve il dieci per prendere il coraggio a due mani. Io attendo il dieci. 

mercoledì 19 giugno 2013

Deserto

Un biscotto. Mezzo arancino. Un morso di panino. Tanti caffè. Oggi mi sento vuota, anche nell'anima. Con M. non va bene e le lacrime si tingono di rosso. 

giovedì 13 giugno 2013

Questione di testa

Un altro giorno terminato, un altro passo verso la riconquista del controllo. Qualche cucchiaiata di latte e cereali integrali stamattina, un estate a pranzo e un cucchiaio di riso in bianco a cena. Tanti caffè, la mia benzina. 
Sto tornando a credere che sia possibile, sto ricominciando a credere in me stessa. Posso essere forte. 

martedì 11 giugno 2013

Due mondi, due vite. Una sola taglia.

Salve fanciulle, come procede? Io continuo a camminare in un mondo che sembra uno specchio.. Da una parte va a rotoli, la vita con M., niente più pazienza, niente più sorrisi, niente più dolcezza. Non riesco a concedergli nulla. Lui, così protettivo, così deciso a voler avere un futuro con me, così generoso da portarmi in vacanza. Lui, così ossessionato, così sgarbato da farmi piangere, così zio Paperone da non volermi offrire un semplice caffè. Lui che non permette che un signore mi rivolga parola al bar, ma permette che prenda il bus e pazienza se lungo la strada un marocchino mi tocca il culo. Lui che dice che sono immatura se mi scontro con lui per la mia libertà. Lui che mi tiene a litigare una giornata perché non faccio il tatuaggio come lo vorrebbe lui. Meglio che mi fermi, meglio che mi sforzi di pensare al passato, a come mi andava bene tutto. Non riesco più a sopportare nemmeno il suo: ci proverò. 
"Per le pare e per soffrire, no, non ho più tempo. Per cercare di capire, no, non ho più tempo. Per parlare e per chiarire, aspettare una tuo mossa, no, non ho più tempo"
Queste parole mi stanno tornando nell'anima. Ma poi, passo quel leggero confine e metto piede in una realtà parallela fatta di risate con gli amici, partite a calcetto, caffè e sigaretta seduti tutti al bar. È un'oasi di benessere per il mio spirito. In quei momenti mi sento così serena che vorrei fermare il tempo. Ma questo nervoso mi sta dando nuova forza! Oggi ho mangiato mezzo cioccolatino, due mc nuggets e una fetta di pizza.. Innumerevoli caffè e un sorso di succo. Migliorerò. Devo crederci, devo essere più forte. 

venerdì 17 maggio 2013

Un serpente che si morde la coda

Troppi troppi sbalzi d'umore.. Non posso andare avanti così. Felice, triste, giù di morale, poi ancora felice e triste e giù di morale.. Così non ne esco più. So solo che vorrei ritrovare quella fredda lama che assaggiava la mia pelle. È passato tanto tempo, troppo forse, ma quando apro il cassetto e la vedo, è come se fosse ieri. Non so cosa fare. 
Sil. 

martedì 14 maggio 2013

Voglio vivere di luce

Finalmente ho le sue parole marchiate sulla pelle. Continuo a guardarlo, a perdermi in questi versi che mi fanno sognare. Ammetto che è stato un supplizio, sono state tre ore e mezza di lavoro continuo ma ne è valsa la pena! Quando poi è entrato anche lui, la Musa, nello studio, mi son sentita rinascere.. Come un uccellino in gabbia che spicca il volo dopo tanto tempo, come un terreno arido che torna a nuova vita con le prime piogge.. Come un girasole che cerca il sole. Scusate i giri di parole, ma la sua sola presenza è così benefica per me. Sono felice che sia passato, gli ho dedicato un pezzo di me e la sua presenza ha solo completato l'opera. 
Mi rendo conto di come cambi il mio umore e degli sguardi incuriositi o perplessi dei nostri amici; ieri abbiamo passato la giornata insieme con dei nostri amici ed era un ridere continuo, un giocare e uno stuzzicarsi senza fine. Sento ancora nelle orecchie l'eco delle nostre risate e sento il cuore più leggero.. Vorrei solo che le persone potessero leggermi dentro. Capirebbero perché ieri ho sono stata tutto il giorno con il sole nel cuore, per poi ritrovarmi con un temporale all'arrivo di M.

Finisco con un bel traguardo, sono le 3.30 di pomeriggio e mi porto dietro solo 160 calorie. Devo essere forte, niente cibo, per ora vivo del sole che mi regala lui. 
Un abbraccio a tutte,
Sil. 

mercoledì 8 maggio 2013

Sole sulla pelle, sorriso sulle labbra

Buongiorno fanciulle! In una giornata come questa, di sole sulle pelle, di luce negli occhi ho il sorriso sulle labbra ;)
Mi sento carica, so che sto facendo ancora degli errori ma è come se sentissi lo stomaco che si restringe, e sono felice! Un dittatore in meno nella mia vita. Ricapitolando in questi ultimi tre giorni ho mangiato: mezza banana, 5 barrette kellogs hai frutti rossi e 6 fette di pizza.. Non contanti i numerosi caffè. So che avrei potuto benissimo rimpiazzare la pizza con qualcosa di più salutare, ma su 3 giorni non è male come media dai..

Venerdì andrò ad aggiungere un nuovo pezzo alla mia collezione di tatuaggi. Ho una farfalla tatuata sul cuore, dedicata ad una persona che non c'è più, tre zampette di gatto, dei MIEI gatti sul polso destro e un gabbiano che simboleggia la libertà sul collo.. Ebbene venerdì aggiungo la Musa. Vi spiego, c'è una canzone che mi ha "dedicato", una canzone che mi suona sempre in testa, una canzone che.. Mi porta lontano. E così ho deciso di tatuarmi dei versi sul braccio anche se è stato complicato scegliere due frasi quando io amo ogni singola parola.. È di Deal Pacino, Lontano. La conoscete??
Ovviamente non ho aggiunto il dettaglio della Musa per M., già non è felice che mi faccia tatuaggi, figurarsi a sapere che lo dedico a qualcuno. Ma Musa sa, ha capito ;) 

Con M. è un periodaccio, sono ricominciati i mille litigi quotidiani e non ho più voglia di combattere contro di lui, mi basto io come acerrima nemica, lui dovrebbe essere un alleato! Sono 5 anni che siamo fidanzati e mi rendo conto di essere stanca.. Mi comporto come una madre ma vengo trattata da bambina. La mia famiglia mi tratta da principessa e lui come un cane. Sono stufa di tutti questi controsensi. Mi vien più naturale stare in mezzo ai nostri amici che non accanto a lui. 
Ieri abbiamo litigato tanto, poi abbiamo discusso, poi abbiamo cercato di arrivare a delle soluzioni.. Lui era più sereno, si vedeva.. Per me non è cambiato nulla. Ed è mostruoso per me, che voglio sempre essere corretta, rendermi conto che non ho più voglia di migliorare le cose, di combattere con lui, per noi, e non avere il coraggio di dirglielo. Voglio solo star bene ed essere serena ma a volte è davvero più difficile che non litigare con tutto il mondo e fare a pugni con il proprio cuore. 
Ma ora cerco di non demoralizzarmi con questi pensieri, oggi voglio sorridere, domani si vedrà. 
Vi auguro una splendida giornata
Un abbraccio,
Sil.